-
Protezione da sovracorrente elettronica

XCEPD1

139.40 + IVA

PEZZI PER CONFEZIONE 1

Disponibile

Disponibile

Programmabile da 1 a 10 A, 3 curve caratteristiche programmabili, Controllo ON/OFF remoto o locale.

Programmabile da 1 a 10 A
3 curve caratteristiche programmabili
Controllo ON/OFF remoto o locale
LED di stato verde (acceso) / rosso (spento) e segnalazione remota
Contatto scorrevole per scollegamento manuale
Coperchio anteriore sigillabile per la protezione della programmazione

Informazioni aggiuntive

Codice
Sigla
Codice doganale
DATI TECNICI DI INGRESSO
Tensione di ingresso nominale
Range di tensioni in ingresso
Corrente di ingresso
DATI TECNICI DI USCITA
Tensione di uscita nominale
Corrente continua
Corrente massima di sistema
Curve di intervento preimpostate (2)
Capacità massima collegabile in uscita
Protezione
Controllo remoto ON / OFF (1)
Segnali di stato
Contatti di allarme
DATI TECNICI GENERALI
Intervallo di temperatura operativo
Isolamento ingresso / uscita
Standard e approvazioni
Standard EMC
Categoria di sovratensione / grado di inquinamento
Grado di protezione
Tipo di collegamento
Materiale del contenitore
Dimensioni (LxHxP)
Peso approssimativo
Informazioni di montaggio
ACCESSORI DI MONTAGGIO
Profilato di appoggio (IEC60715/TH35-7.5)
Targhetta identificativa
APPROVAZIONI E MARCATURE

NOTE

Il controllo remoto avviene attraverso impulsi a 24 VDC. Le durate di impulso devono essere: = impulso > 1 s/OFF = impulso > 100 ms e < 800 MS
Le 3 curve caratteristiche standard sono mostrate nei diagrammi; la versione CEP-D3 ha anche una curva programmabile con software

Per ulteriori informazioni scarica il catalogo in PDF

Cabur BT007 END BRACKETS BT SERIES
BT007
Blocchetto terminale per profilati TH35, adatto a NU1051S, NU0851S, PR003,...
Cabur BT003 END BRACKETS BT SERIES
BT003
Blocchetto terminale per profilati TH35, adatto a NU1051S, NU0851S, PR003,...
Cabur BT005 END BRACKETS BT SERIES
BT005
Blocchetto terminale per profilati G32 e TH35, adatto a NU1051S,...
CABUR PR003 MOUNTING RAILS PR SERIES
PR907
Profilato metallico TH35-15
CABUR PR003 MOUNTING RAILS PR SERIES
PR906
Profilato metallico TH35-15 con asole
CABUR PR003 MOUNTING RAILS PR SERIES
PR905
Profilato metallico TH35-7,5 con asole
CABUR PR003 MOUNTING RAILS PR SERIES
PR007
Profilato metallico TH35-15
CABUR PR003 MOUNTING RAILS PR SERIES
PR006
Profilato metallico TH35-15 con asole
CABUR PR003 MOUNTING RAILS PR SERIES
PR903
Profilato metallico TH35-7,5
CABUR PR003 MOUNTING RAILS PR SERIES
PR005
Profilato metallico TH35-7,5 con asole
fig. 1

Secondo la nuova EN60204-1 è obbligatorio proteggere da sovracorrente i cavi delle linee SELV-PELV. La norma richiede che le protezioni da sovracorrente sulla 24 Vdc intervengano tagliando il guasto prima che la 24 Vdc di controllo e comando cada sotto 21.6 V, togliendo alimentazione ai controlli impedendo l’attuazione delle funzioni di emergenza e sicurezza.
Per la EN 60204-1 e la EN 61131-1 e -2, la protezione da sovracorrente su linee SELV- PELV deve essere in grado di sezionare i corti entro 10 ms e sovracorrenti pericolose entro 5 s. L’uso di alimentatori con alta capacità di sovracorrente in uscita e di prote-zioni precise e veloci facilita il taglio dei guasti prima che la 24 V cada sotto 21.6 V lasciando i controlli senza alimentazione.

Fusibili e magnetotermici inseriti su linee 24 Vdc hanno caratteristiche I / t di intervento non adatte a tagliare i guasti con la rapidità e la precisione richieste, inoltre i fusibili potrebbero essere sostituiti con tipi diversi alterando il comportamento della protezione e la sicurezza del sistema

fig. 2

Il corretto coordinamento del circuito in cui è inserita la protezione da sovracorrente deve considerare la R totale della linea : R connessioni + R cavi + R protezione + R residua del carico guasto. Il valore di R totale deve sempre ammettere che nel circuito possa circolare la corrente di sicuro scatto della protezione, e si deve evitare di sottodimensionare la protezione per evitare scatti intempestivi dovuti aI di spunto del carico, o di sovradimensionarla allungandone t di intervento.

L’intero circuito costituito da alimentatore, protezione da sovracorrente, cavi e collegamenti, deve essere progettato per consen-tire il sicuro taglio di sovracorrenti entro 5 s prima che la 24 Vdc cada sotto 21.6 Vdc. Questa condizione può essere soddisfatta impiegando alimentatori Cabur serie CSF e CSG, dimensionati per erogare alta sovracorrente di uscita (>+50% di I nom. per >5 s) e protezioni elettroniche da sovracorrente CEP System dotate di precisione e rapidità molto superiori a magnetotermici e fusibili il cui t di scatto è indipendente da T ambiente e riarmabili con comando locale o remoto.

Caratteristiche delle protezioni

fig. 3

I mgt hanno due differenti curve di intervento: Termico e Magnetico. Il relè magnetico scatta solo in caso di corto con curve I / t diverse; il relé termici hanno tutti la stessa curva di intervento indipendentemente dalla curva del mgt e in sovraccarico si comportano come si vede in fig.2: correnti di sovraccarico 1.13 x In sono tagliate in >1h con, e sovracorrenti > 1.45 x In, lo scatto si ha in alcuni minuti.
Il sezionamento di correnti di corto è attuato del relè magnetico il cui t di scatto va da 0.01 a 0.1 sec., si ha con correnti molto alte che l’alimentatore usato potrebbe non essere in grado di erogare: un mgt C5 usato in DC ha > 70 A di sicuro scatto, corrente che solo alimentatori con I nom. molto superiore, es. da 40 A, sono in grado di erogare (e non tutti) ma non erogabile da alimentatori da 10A.
Usando mgt come protezioni da sovracorrente, se l’alimentatore impiegato ha I di sovraccarico 1,2 volte la sua l nom., il sezio-namento avverrà dopo 20…60 min., mentre con corrente 2,5 volte superiore l nom. scatterà tra 25 sec. e 2 min. in funzione di Tamb., tempi troppo lunghi per assicurare la stabilità della 24 V, a protezione dei cavi e la selettività delle protezioni. In caso di guasto finché la protezione non scatta, l’alimentatore rimane in sovraccarico maggiore di In x 1.5 x 5 s e la 24 V cade sotto 21.6 V lasciando le funzioni normali e soprattutto le funzioni di sicurezza prive di alimentazione.

Selettività delle protezioni

In caso di sovraccarico o corto, solo il circuito guasto viene sezionato dalla sua protezione senza ripercussioni sull’alimentazione degli altri carichi. Questa funzione si ottiene con alimentatori con alta capacità di sovracorrente e protezioni rapide e precise.

fig. 4

CEP system – il sistema intelligente per il controllo della corrente

CEP “riconosce” la sovracorrente alla soglia più bassa e precisa possibile e seziona il circuito guasto nel tempo più rapido possi-bile. Per la massima flessibilità di impiego, il sistema CEP permette di impostare 10 correnti di scatto da 1 A a 10 A in passi da 1 A e 3 curve di intervento “Rapido – Normale – Ritardato” (vedi fig. 3).
Lo stato della protezione è segnalato da due leds e un’uscita a transistor di allarme remoto, il carico può essere attivato / disatti-vato dal tasto sul frontale (fig. 5) o da comando remoto da PLC. La possibilità di comandare separatamente i singoli canali è utile in fase di installazione, poiché i vari componenti possono essere singolarmente attivati e provati e, nel caso di grandi impianti, si può usare il comando remoto per attivare gradualmente i vari carichi evitando molti sovraccarichi contemporanei all’avviamento del sistema. Ulteriore sicurezza è data dalla possibilità di sezionamento manuale del carico, per cui anche in caso di comando di riamo delle protezioni da remoto il carico resterà inattivo evitando condizioni di pericolo.

NELLA STESSA CATEGORIA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Nome(Obbligatorio)
Email(Obbligatorio)
Indirizzo(Obbligatorio)
Privacy(Obbligatorio)
Il consenso all’iscrizione alla Newsletter di Cabur è revocabile in qualsiasi momento, attivando la procedura di unsubscribe disponibile sulle mail inviate. PRIVACY POLICY

CABUR CUSTOMER CARE

per richieste di supporto tecnico-commerciale
dal lunedì al venerdì 8:30-12:30 13:00-17:00

+39 019 58999.219  customercare@cabur.it